I compro oro come utilizzano l'oro usato?

Compro oro RomaDopo la grande crisi finanziaria del 2008, il prezzo dell'oro sul mercato ha subito un grande rialzo: essendo considerato un bene rifugio, è stato comprato in grande quantità nella fase di turbolenza dei mercati azionari e questo ha fatto sì che il suo prezzo arrivasse a dei livelli record. In soli cinque anni il suo prezzo è passato da 16 a oltre 43 euro al grammo. Nonostante poi si sia assistito ad un ribassamento dei prezzi e successivamente ad un periodo di assestamento, l'oro continua comunque ad essere considerato il bene rifugio preferito dai risparmiatori. Fin dall'antichità, è sempre stato usato sia come metallo per costruire oggetti preziosi, che come moneta di scambio ed anche oggi continua nella sua doppia identità: sono tante le persone che nei periodi di crisi si vedono negare dalle banche anche piccoli prestiti, perchè non in possesso di alcuna garanzia. L'unico mezzo per entrare in possesso di denaro liquido rimane quello di disfarsi dei gioielli di famiglia: ecco quindi che entrano in gioco i compro oro. 

Come viene utilizzato l'oro usato dai compro oro

Nella maggior parte dei casi gli oggetti che vengono portati ai cambio oro per ricavarne denaro liquido sono gioielli danneggiati o non più utilizzabili, come per esempio orecchini spaiati, ma vi sono anche protesi dentarie, piatti e posate: si tratta quindi di oggetti non facilmente rivendibili che vengono chiamati rottami d'oro. Diventa obbligatorio quindi fondere i gioielli ed i rottami per recuperare l'oro puro e poi successivamente creare nuovi oggetti. I banco metalli sono gli unici che possono fondere l'oro usato, in base alla "direttiva 98/80/CE del Consiglio del 12.10.1998 emanata con Legge 17 gennaio 2000, n. 7 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 16 del 21 gennaio 2000". I compro oro sono in possesso di una licenza specifica rilasciata dalle autorità competenti che permette loro di rivendere l'oro usato alle fonderie: queste infatti non possono assolutamente comprare l'oro usato dai privati cittadini, per evitare il possibile riciclaggio di refurtiva. Prima di portare l'oro usato in fonderia, l'operatore del cambio oro fa un'analisi degli oggetti acquistati, per vedere se si possono recuperare pietre preziose o quant'altro, altrimenti andrà tutto a finire negli scarti della fusione. 

Quali sono i procedimenti per recuperare l'oro puro dai gioielli usati o dai rottami

Facciamo a questo punto una doverosa precisazione: l'oro che si usa per creare oggetti preziosi non è più puro perchè per essere lavorato ha bisogno di essere amalgamato ad altri metalli. Attraverso la fusione ed ai procedimenti successivi è possibile ricavare l'oro puro. Il grado di purezza dell'oro si misura in carati, su una scala di 24/24: il carato quantifica la misura di oro presente nel prodotto finito, quindi se si trova la dicitura 18 carati, significa che l'oggetto è composto da da 18 parti d'oro puro su 24. Normalmente in Italia si trovano oggetti preziosi d'oro a 18 carati, in Francia, Germania ed Inghilterra oro a 14 carati, nei paesi arabi oro a 22 carati, mentre nei paesi più poveri oro a 9 carati. Il punto di fusione dell'oro, ovvero la temperatura necessaria affinchè il metallo diventi liquido, è di 1064 gradi centigradi. I forni più impiegati per la fusione dell'oro usato sono quelli che per la combustione utilizzano una miscela di acetilene ed ossigeno. I procedimenti per ottenere l'oro puro da quello usato o dai rottami sono vari, si comincia dalla fusione: il metallo da fondere viene messo in appositi crogioli, ovvero specifici contenitori a forma tronco-conica in grado di resistere alle altissime temperature del forno. Normalmente vengono usati crogioli di grafite, materiale estremamente refrattario: la loro capacità dipende solitamente dalle dimensioni del forno. Le pareti dei crogioli, prima di essere riempiti degli oggetti d'oro che verranno fusi, vengono unte con dell'olio di lino, per facilitare il successivo scorrimento del metallo fuso. Nel crogiolo assieme all'oro da fondere vengono aggiunte quantità minime di borace e salnitro: il borace si aggiunge per facilitare la fusione ed anche per proteggere l'oro dall'ossidazione, tramite la formazione di una pellicola, mentre il salnitro viene aggiunto per ultimo per rendere il prodotto finale ancora più liquido. Dopo che il forno ha raggiunto la temperatura di fusione, il crogiolo viene estratto e l'oro fuso viene colato nelle staffe, generalmente fatte di ghisa o grafite, anche queste precedentemente unte con dell'olio di lino, per facilitare il distacco del metallo, una volta che si è solidificato. La colata deve essere fatta molto velocemente per evitare che il metallo fuso si solidifichi a strati. Il successivo procedimento è l'affinazione: questo procedimento serve a separare l'oro puro dai vari metalli di lavorazione. La barra di metallo ottenuta viene sottoposta di nuovo a fusione in crogiolo, successivamente viene colata in una vasca piena d’acqua dove il metallo si solidifica sotto forma di scaglie. Le scaglie vengono successivamente messe in un serbatoio e disciolte con una miscela composta di acido cloridrico ed acido nitrico in rapporto 3 a 1, prima a freddo e di seguito ad alte temperature: l'intero procedimento dura all'incirca tre ore. Dopo il raffreddamento il liquido è sottoposto a filtraggio sotto vuoto, successivamente viene versato in un serbatoio nel quale, sotto l'aspirazione di una cappa, si effettua la precipitazione dell'oro per mezzo dell'aggiunta di bisolfito. L'aspirazione si rende necessaria per eliminare l'anidride solforosa che si sviluppa durante il procedimento. Assieme all'oro precipita anche del liquido che viene filtrato sotto vuoto: a questo punto rimane solo l'oro puro che viene di nuovo fuso e colato e che poi viene mandato in un laboratorio analisi per verificarne la titolazione, cioè la purezza. 

Tecniche di fusione per ottenere lingotti, gettoni e gioielli

Prima di parlare degli esami che vengono effettuati per verificare il grado di purezza dell'oro ottenuto, vediamo le diverse tecniche di fusione: per ottenere lingotti o gettoni d'oro, la tecnica più usata è quella della cera persa. Di tratta di un procedimento molto antico, che veniva usato già nell'età del bronzo per creare le sculture. Questo procedimento venne ampiamente utilizzato in epoca greca e romana, per poi venire accantonato nel Medioevo, epoca in cui sopravvisse solamente nei paesi che facevano parte dell'Impero Bizantino: durante il Rinascimento la fusione a cera persa tornò ad essere utilizzata e così è arrivata fino ai giorni nostri. L'oro ottenuto dopo i vari procedimenti di fusione ed affinazione viene nuovamente fuso e poi colato in specifici stampi normalmente fatti di argilla, che vengono precedentemente messi in forma grazie alla cera. Questa poi viene automaticamente eliminata quando entra in contatto con l'oro fuso. Ecco spiegato il termine cera persa. Basata sempre sulla tecnica della cera persa è la tecnica della microfusione, con la quale è possibile ottenere oggetti preziosi di alta qualità. La microfusione consiste nel creare precedentemente una riproduzione del gioiello in cera, a mano o per mezzo di macchine specifiche, a cui successivamente si applicano i canali di entrata e di uscita sempre in cera, per poi ottenere uno stampo di gesso. Lo stampo in gesso viene riscaldato in forno ad una temperatura di 250 gradi centigradi, per far sì che la cera fonda ed esca dai canali: quando la cera si è sciolta, lo stampo viene ancora riscaldato ad una temperatura di 700 gradi centigradi e successivamente vi viene colato dentro l'oro fuso. Per forgiare monili dalle rifiniture perfette si usa la tecnica della pressofusione, che come dice il nome stesso, si differenzia dalle altre tecniche perchè il metallo fuso invece di essere solamente colato viene anche pressato: la pressatura viene fatta per permettere una maggiore aderenza del metallo alle pareti dello stampo ed ottenere quindi finiture di alta qualità. Per la produzione di oggetti in serie vengono usati appositi stampi in ghisa o acciaio, chiamati conchiglie: questi vengono conservati ed usati svariate volte. 

A questo punto l'oro è pronto per la fase successiva, ovvero l'analisi della sua purezza: il metodo più usato per valutare la titolazione dell'oro, ovvero la sua purezza, si chiama metodo della coppellazione o saggio per coppellazione. Si tratta di un procedimento antichissimo, arrivato fino ai giorni nostri pressochè invariato: troviamo i primi riferimenti di questo metodo addirittura in Egitto nel 1360 a.C. Nonostante vi siano al giorno d'oggi metodi più moderni, come la spettrofotometria a fluorescenza o ai raggi x, il saggio per coppellazione è ancora considerato quello più attendibile e che richiede macchinari molto meno costosi.

  • Compro oro, nuove regole in vigore da luglio 2017

    Il settore dell'oro usato è stato oggetto recentemente di innovazioni e di modifiche più o meno incisive, così da poter tutelare sia le modalità con cui viene effettuato questo commercio che i privati che si rivolgono ai compro oro e l’economia pubblica. Le nuove regole, entrate in vigore a partire dal 5 luglio 2017, prevedono requisiti e obblighi più stringenti, così da evitare forme di riciclaggio di denaro e la possibilità per gli esercizi commerciali di sfruttare persone in ...

  • Compro Oro Usato, l'importanza di questi negozi

    Compro Oro Usato RomaI negozi di compro oro usato svolgono la loro attività spesso con notevole successo. Il fatto, quasi paradossale, che sia la stessa crisi economica che attanaglia ormai molte famiglie a rappresentare uno dei motivi che rendono così redditizio questo tipo di attività non deve trarre in inganno ed autorizzare un giudizio morale negativo su questi esercizi commerciali.  Difatti, se da un lato la necessità che hanno molti soggetti di monetizzare, vendendo i propri oggetti in oro al fine di ...

  • Quotazione oro Euro e Dollaro

    prezzo oro usatoL'oro è utilizzato e scambiato dall'uomo fin dagli albori; secondo gli storici e le rilevazioni archeologiche, il legame che unisce il biondo metallo alla vita e, successivamente, all'economia umana, ha radici antichissime e risale addirittura al 5000-4000 a.C.Oggi, esso non solo incarna l'emblema del materiale prezioso, con il quale produrre meravigliosi monili, ma è anche e soprattutto una moneta di scambio e una riserva di valore che, per le banche centrali rappresenta una garanzia che fa ...

  • Investimenti redditizi a basso costo

    costo oro usatoFin dalla nascita delle monete, l'uomo ne è sempre stato affascinato forse perchè sono oggetti che rappresentano il concetto di ricchezza, oltre ad avere un intrinseco reale valore. Le monete tutte, che siano moderne o meglio antiche, d'oro o di altro metallo, suscitano forte attrazione in coloro che vogliono accumulare beni durevoli e al tempo stesso facilmente vendibili. Grazie a queste sensazioni, monete e lingotti sono da sempre una delle forme più antiche di collezionismo. Non mancano ...

  • Il compro oro che ti offre di più

    monete oroRivolgersi ad un compro oro è un modo molto comodo per ottenere lo smobilizzo di denaro immediato a fronte di oggetti preziosi e gioielli di valore che non si indossano più o di cui si voglia disfarsi. OroElite Srl si propone quale partner serio e affidabile a Roma per la compravendita di preziosi, in particolare oro e argento. Le sue valutazioni sono sempre eseguite assumendo come riferimento i massimi prezzi di mercato riscontrabili e sono frutto di esperienza e competenza maturata ...

  • Compro oro a Roma affidabilità e professionalità

    gioielliDalla fine degli anni novanta in poi abbiamo assistito ad un vero e proprio boom che ha riguardato il settore dei compro oro e banco metalli, attività commerciali a tutti gli effetti che non esistevano prima, i clienti che volevano disfarsi di preziosi inutilizzati o indesiderati di norma si rivolgevano al loro gioielliere di fiducia. Oggi gli esercizi commerciali che si occupano del ritiro dell’oro usato e dei preziosi in genere, presentato dai clienti che vogliono monetizzare in denaro il ...

  • Perchè affidarsi al franchising compro oro

    compro oro franchisingNegli ultimi tempi, complice anche il tasso di disoccupazione che continua ad aumentare in modo vertiginoso, sempre più persone guardano con interesse ai negozi compro oro come ad una possibile soluzione del problema lavorativo. Per avviare un'attività di questo genere, infatti, non occorrono competenze specifiche e tutto ciò che è necessario conoscere lo si può apprendere "strada facendo". Inoltre, gli investimenti iniziali sono abbastanza bassi, le attrezzature necessarie davvero minime: ...

  • Meglio rivolgersi ai grandi gruppi compro oro

    oro da investimentoDopo che, nell'anno 2000, in Italia entrarono in vigore leggi che, di fatto, liberalizzavano il commercio dell'oro, si è assistito ad una modifica radicale dei comportamenti degli Italiani nei riguardi del celeberrimo metallo prezioso.Mai come questa volta le leggi, che peraltro seguivano indirizzi dettati dall'Europa, capitarono al momento giusto. Infatti, in particolare dal 2001 al 2011, si è assistito ad un aumento notevolissimo della quotazione dell'oro, che passò da meno di 300 dollari ...

  • Il compro oro OroElite e i social network per un guadagno assicurato

    quotazione oroSe qualche anno fa i compro oro esistevano solo come negozi fisici, oggi possiamo affermare che il fenomeno di evoluzione ha inglobato anche le migliori aziende del settore: molti di noi hanno scelto di essere operativi sul web in maniera sempre più attiva e relazionandosi maggiormente con il proprio pubblico. Questo non significa che tutti siano "innovativi" allo stesso modo, perché il concetto di modernità non è appannaggio soltanto di chi sfrutta i nuovi sistemi digitali. Noi di ...

  • Oroelite.it: il miglior compro oro a Roma

    compro oro oroeliteLa scelta del compro oro nel quale porteremo il nostro oro usato è forse il passo più importante per ricavare il massimo dalla vendita dei nostri gioielli. In questo campo oroelite è sicuramente la scelta giusta. Dopo molti anni nel settore dei metalli preziosi, ci siamo costituiti come società per azioni nel 2010, offrendo tutti i servizi dei quali un cliente privato oppure professionale può aver bisogno: dalla valutazione al saggio, fino alla fusione. Oroelite Srl è infatti anche banco ...

  • Compro oro quali requisiti occorrono?

    compro oro onlineSempre più spesso coloro che intendono acquistare o vendere oro, cercano siti internet per accedere ai migliori servizi disponibili sul web e per ottenere la massima quotazione on line.Durante questo tipo di ricerca, sulla home page di molte piattaforme, è facile imbattersi in definizioni come "banco metalli autorizzato", "operatore specializzato" in oro e così via... ma, nella maggior parte dei casi, l'utente legge passivamente, senza essere in grado di capirne il valore ed il ...

  • Compro oro Roma, la migliore quotazione

    compro oro romaQuanto spesso indossiamo i gioielli che possediamo?La maggioranza delle persone si affeziona ad uno o due pezzi, un anello o un bracciale che ricordano un momento particolare della vita e lascia gli altri ad invecchiare nel portagioie o al sicuro nella cassaforte. Forse è arrivato il momento di trasformare il nostro oro inutilizzato in denaro contante che potremmo usare per realizzare desideri rimasti nel cassetto, anche loro.Per prima cosa dobbiamo sapere quanto valgono i nostri gioielli ...

  • Compro oro: come godere appieno dei vantaggi offerti

    L'attività di Compro Oro svolta da Oroelite Srl è da sempre al massimi livelli di qualità e professionalità, e lo possiamo dimostrare in ogni momento della vendita.Il nostro lavoro ed il rapporto con i nostri clienti si basa sulla professionalità e competenza, doti che dovrebbero essere i punti cardine di ogni negozio Compro Oro. L'estrema attenzione per il cliente nasce sin dal momento in cui egli ci chiede la nostra consulenza per vendere il proprio oro, ma la nostra competenza e ...

  • Per vendere il tuo oro usato rivolgiti a noi

    vendere oroSe possiedi grandi o piccole quantità di oro e hai deciso di venderle per liberarti di oggetti che non usi più, che si sono deteriorati o semplicemente che hai deciso di non tenere, approfitta dell'opportunità offerta dal business dei compro oro e argento e fai fruttare ciò che possiedi, trasformando in men che non si dica ogni pezzo in denaro contante. Per vendere il tuo oro usato affidati solo a professionisti seri e affidabili. Scegli il gruppo OroElite, dal 2007 sul mercato dei metalli ...

  • Trasformare l'oro usato in denaro contante

    Oro usatoPer concedersi un piccolo lusso senza incidere sul budget familiare potrebbe rivelarsi un'ottima idea trasformare l'oro usato in denaro contante. La maggior parte delle persone ha in casa gioielli rotti che non vengono più utilizzati o regali d'oro che si indossano molto raramente. Quante famiglie si trovano in casa oro usato nei cassetti, ormai fuori moda e inutilizzato da anni, mentre vorrebbero magari togliersi uno sfizio, comprare un nuovo cellulare, rinnovare l'arredamento di casa o ...

OroElite

Copyright OroElite Srl
P. IVA 10892621003
No. REA RM-1262094
Capitale Sociale: € 133.334,00

Web Agency Molecole

Dove siamo
© Compro Oro Roma - OroElite - Massima Valutazione Oro Usato