Brexit e investimento oro cosa succede?

In questi giorni si parla molto della vittoria del referendum per l'uscita da parte dell'Inghilterra dall'Unione Europea, e già corrono voci di un secondo referendum per fare retromarcia, proviamo a evidenziare cosa accadrà nei prossimi mesi, se la situazione rimarrà invariata. L'estrema volatilità dei principali titoli di borsa registrata sui mercati dopo Brexit avrà, sia nel breve che nel medio e lungo periodo, due dirette conseguenze:

1. la prima sarà quella di determinare una corsa degli investitori verso i beni rifugio, vale a dire quei beni come l'oro, le monete forti come il dollaro o lo yen giapponese e i titoli di stato come il Bund Tedesco, che non risentono del crash registrato in borsa;

2. la seconda, sarà un aumento nel lungo periodo del valore dell'oro, legato all'aumento di domanda provocato alla corsa verso i beni rifugio.

Ecco dunque che investire in oro in questo momento potrebbe rappresentare una scelta ottimale per tutti quelli desiderosi di trarre il massimo vantaggio possibile da una situazione di grande incertezza del mercato che favorisce la corsa verso i beni deposito, fra cui appunto l'oro e gli altri metalli preziosi. Come regola del tutto generale, occorre tenere presente che fino a che l'euro si manterrà ad una certa distanza dal dollaro, il prezzo dell'oro sarà destinato a salire.

Il funzionamento di questo meccanismo della borsa è relativamente semplice: l'estrema incertezza dei mercati provoca un iniziale allontanamento degli investitori dai principali titoli azionari, il cui valore risente dello tsunami provocato dall'esito del referendum consultivo del 24 giugno scorso che chiedeva ai cittadini britannici se volessero o no uscire dall'Europa, facendo diminuire ulteriormente il loro valore e aumentando invece il valore di beni come l'oro. Nei giorni scorsi, proprio per effetto di questo meccanismo, la quotazione dell'oro è salita in modo esponenziale, toccando i valori più alti degli ultimi due anni registrando addirittura un +13% e avvicinandosi ai valori storicamente più alti dell'ultimo decennio registrati ad aprile 2011. quando, in piena recessione, un'oncia di oro arrivò a toccare il prezzo di scambio di 1.920 dollari. Allo stato attuale il prezzo dell'oro si aggira intorno a circa il 1.352 dollari l'oncia, ma secondo gli esperti nelle prossime settimane o mesi potrebbe spingersi anche fino a 1.400/ 1.500 dollari.

Occorre tenere presente però che l'investimento nei beni rifugio presenta anch'esso alcuni pericoli, soprattutto se effettuata in un momento in cui c'è grande attenzione verso uno in particolare di questi beni come l'oro appunto, basti pensare a tutte le persone che hanno acquistato negli anni sterline, in questo momento il loro valore non si può certo definire massimale. Bisogna poi considerare che il prezzo dell'oro dipende non solo dalla domanda ma anche dall'offerta, un'improvvisa impennata dal lato di quest'ultima con l'introduzione sul mercato di nuovi quantitativi di metallo prezioso dovuto ad un incremento di attività da parte dell'industria estrattiva (attualmente ai minimi storici), potrebbe far scendere in picchiata il suo prezzo in euro al grammo. Gli esperti consigliano in genere ai grandi investitori di investire in oro non più del 10/ 15% del loro portafoglio, e di optare per la parte restante su altri beni rifugio, come le pietre preziose, il cui valore è ancora meno fluttuante, i titoli di stato e le monete più stabili. Non è escluso inoltre che l'estrema fluidità dei mercati causata dal terremoto Brexit porti anche a delle oscillazioni in negative del prezzo dell'oro, per cui una scelta prudente potrebbe essere quella di limitare l'investimeno aureo al 5/ 7% del portafoglio, restando a vedere cosa accade nelle prossime settimane.

Inoltre, quando si parla di oro, bisogna distinguere fra diverse tipologie di prodotti: se un investitore ha, infatti, deciso di investire in oro ha di fronte a sè diverse opportunità, vale a dire può decidere se investire in lingotti oppure in monete d'oro come il Marengo Italiano, il Kruggerand Sudafricano, la Panda Cinese e, ultima nata, la moneta d'oro Vera Valor coniata in Svizzera ma con la presunzione di diventare un mezzo di scambio internazionale, dotata perfino, a differenza di tutte le altre monete, di un numero di serie). La differenza fra le due tipologie di investimento in oro riguarda principalmente la maggiore facilità di liquidare le monete rispetto ai lingotti, e al fatto che questi ultimi sono più facili da falsificare rispetto alle monete in cui la presenza della doppia effige sulle due facce rende più difficile la contraffazione.

  • Sfaccettature d'oro

    L'oro è un elemento chimico, il cui numero atomico è 79 ed è indicato sulla tavola periodica con il simbolo Au, termine che deriva dalla parola latina aurum. Il peso atomico di questo metallo è 197,285 ed è infatti uno degli elementi più pesanti esistenti in natura. Grazie alla sua particolare composizione chimica, l'oro è ritenuto un "metallo nobile", in quanto non può essere alterato se a contatto con l'ossigeno, l'umidità o altri agenti chimici. L'unica composizione in grado di ...

  • Oro usato o da investimento?

    Prima di decidere se acquistare un oggetto d'oro o se conviene investire in oro fisico, è necessario capire la differenza tra oro e oro usato.In questa guida, quindi, saranno evidenziati i parametri fondamentali per una corretta valutazione dei propri monili, e quali servizi utilizzare per un acquisto veramente vantaggioso e sicuro.  In natura l'oro si presenta sotto forma di cristalli di diverse forme o in aggregati filiformi, pagliuzze e pepite.In questo caso si tratta di "oro non ...

  • Metalli preziosi e punzonatura

    punzonaturaNella lavorazione dei metalli, il termine punzonatura sta ad indicare la tecnica con la quale si imprime sull'oggetto il marchio identificativo del materiale stesso. Per i metalli preziosi, infatti, la legge italiana - ma anche le normative europee vigenti - impone l'obbligo di marchiare secondo codici prestabiliti in particolare sia l'oro che l'argento, così da rendere subito riconoscibile caratteristiche e purezza dei metalli venduti o acquistati. Secondo il Decreto Legislativo 251/99, i ...

  • Oro usato è possibile venderlo ma anche acquistarlo

    oro lavoratoMolti sono convinti che la moderna attività dei compro oro sia essenzialmente legata ai servizi di acquisto di oro usato, e quindi utilizzata sopratutto da chi intende disfarsi dei propri oggetti preziosi, per ottenere il massimo guadagno possibile.Invece, sia mediante i punti vendita tradizionali che attraverso i siti on line di riferimento, gli operatori professionali in oro, nel tempo, si sono strutturati sempre più e sempre meglio, offrendo, alla propria clientela, anche la possibilità ...

  • Le differenti lavorazioni dei metalli preziosi

    lavorazioni orafeLe lavorazioni orafe sono tutte quelle fasi che portano alla nascita di un gioiello: dalla progettazione del design alla prototipazione, dalla fusione alla rifinitura e infine alla lucidatura.La lavorazione, in particolare dell’oro, uno dei metalli che fu utilizzato per primo grazie alle doti di malleabilità e di indistruttibilità, sono più o meno rimaste le stesse nel corso del tempo: i gioielli sono infatti ottenuti dalla fusione del metallo e realizzati attraverso svariate tecniche ...

  • Argento metallo prezioso

    argento metallo preziosoE' splendente, luminoso e prezioso. E' un compagno "di valore" della storia dell'uomo ormai da 5.000 anni e nonostante il tempo che passa resta protagonista amato e apprezzato delle nostre vite, in molteplici forme. E' l'argento, metallo nobile, principe dei metalli preziosi, con una storia affascinante quasi quanto la sua natura chimica.Furono i Sumeri i primi ad accorgersi delle potenzialità di questo metallo, adottandolo non solo a scopo di lavorazione, ma introducendolo come "materiale ...

  • I metalli preziosi, dall'estrazione al gioiello

    lavorazione metalli preziosiI gioielli sono bellissimi oggetti che adornano collo, braccia e dita. Ne esistono di svariati tipi e forme e sono creati per soddisfare le esigenze e le preferenze di chiunque voglia avvalersi di questa forma di lusso estetico. Non tutti però riflettono sulle loro origini e sono davvero in pochi a conoscere le modalità di estrazione e lavorazione della pietra che porta alla nascita di tali orpelli.Un gioiello è prima di ogni altra cosa un metallo. I gioielli vanno annoverati nella sfera dei ...

  • Oro etico, cos'è?

    Negli ultimi periodi, uno degli argomenti più discussi è stato il cosiddetto oro etico. Spesso, infatti, questo termine è stato citato dai media, ma non tutti conoscono esattamente il suo significato e il motivo per il quale si tratta di un argomento tanto discusso. Per oro etico, nello specifico, si intende l'oro estratto con tecniche non invasive, vale a dire senza l'utilizzo di metodi che possano essere considerati nocivi sia per l'ambiente che per le comunità situate nelle vicinanze dei ...

  • Oro puro: quali sono le caratteristiche?

    In natura possiamo trovare l'oro puro o in leghe con altre sostanze, non necessariamente altri metalli.L'oro è uno dei metalli più preziosi. Deve la sua fama, oltre che il valore che ancora oggi gli viene riconosciuto, alle caratteristiche e proprietà organolettiche che ne fanno un elemento assolutamente ineguagliabile.L'estrazione dell'oro comporta un notevole dispendio, ma ne bastano 2 - 3 grammi per giustificare gli investimenti. E' inoltre da considerare che l'oro può essere trovato un ...

OroElite

Copyright OroElite Srl
P. IVA 10892621003
No. REA RM-1262094
Capitale Sociale: € 133.334,00

Web Agency Molecole

Dove siamo
© Compro Oro Roma - OroElite - Massima Valutazione Oro Usato